Le Scarpette di Lu Yu

Design Arte e Culture

La teiera del Bauhaus

unnamedNel 1927 una delle prime designer del Novecento, Marianne Brandt, realizzava nei laboratori di Design Industriale del Bauhaus una teiera passata alla storia. Il progetto della teiera si basava sui criteri funzionalisti e razionalisti che erano anche alla base dell’architettura di quell’epoca. Nel campo del Design le linee geometriche e nette,  erano pensate per nuovi prodotti realizzati secondo nuove  tecniche costruttive che dovevano tenere conto della produzione in fabbrica secondo assemblaggio seriale. In questo senso tornava utile la forma modulare che teneva conto anche dell’aspetto ergonomico e per la prima volta nella storia, con particolare attenzione all’ usabilità. Secondo questi nuovi principi si creavano oggetti innovativi, moderni, pensati per la quotidianità e la diffusione su larga scala.

Marianne Brandt è stata la prima e unica donna a lavorare presso il laboratorio metallurgico del Bauhaus. La teiera come altri suoi oggetti molto noti (prodotti in seguito dal marchio Alessi) sono stati realizzati con il metodo di imbutitura e stampaggio industriale, che ricavava da un’unico foglio metallico, oggetti convessi secondo una precisa forma calcolata in fase progettuale. Il fascino della teiera di Brandt è dato ancora oggi, dalla sua forma assolutamente innovativa e unica per quell’epoca, infatti l’oggetto rispecchiava il nuovo concetto avanguardistico per cui i designer così come gli architetti, si impegnavano a fare coincidere gli aspetti estetici e formali con le esigenze di carattere pratico e quindi di uso quotidiano. La teiera, in generale, è infatti uno degli oggetti che riguardano la vita quotidiana, tema molto caro al Bauhaus e al Design Industriale, il cui fine è quello di coniugare il principio estetico della bellezza con l’aspetto ergonomico per migliorare la vita quotidiana. In questo senso non è errato affermare che il rito del tè ha ispirato e continua ad ispirare vari aspetti e campi del Design, da quello più antico a quello più contemporaneo.

Immagini da / terrytynam.com – Alessi.com

« »

© 2020 Le Scarpette di Lu Yu. Theme by Anders Norén.