Nessun prodotto più del vino, viene associato al concetto di etichetta. Questo perché il vino è essenzialmente un prodotto molto complesso da rappresentare poiché possiede diverse caratteristiche che in ambito di rappresentazione grafica, devono essere comunicate simultaneamente in modo efficace. Il vino non è un prodotto di necessità ma un prodotto legato alla sfera dei sensi e riservato a momenti di piacevole convivialità o di relax.

Vino Australiano Weemala, cantina "Logan"

Vino Australiano Weemala, cantina “Logan”. La grafica raffinata di questi vini rappresenta il territorio in cui vengono coltivati diversi vitigni per produrre diverse qualità di vini della cantina Logan. Lo Studio “Guerre Design” ha rappresentato 5 uccelli tipici della regione come simbolo di ogni vitigno/vino.

L’etichetta è quindi fondamentale sinonimo di qualità e origine del prodotto, ma per essere davvero efficace, deve trasmettere anche le caratteristiche organolettiche. Un concept grafico efficace si basa quindi su tre aspetti fondamentali: elaborazione grafica del font per il logo, la scelta cromatica che comprende eventuali pittogrammi e il tipo di texture per la carta, quest’ultima non meno importante, in quanto, se accuratamente scelta, aggiunge un’esperienza tattile (e non solo visiva) delle caratteristiche del prodotto.

Vino Rorschach Inkblot

Vino Rorschach Inkblot. Questa etichetta vincitrice di un Premio Internazionale per il Packaging, riconduce al concetto di meditazione e sottolinea il concetto di “gusto” come percezione personale e diversa per ogni degustatore.

Chamanit, vino rosso

Chamanit, Nero D’Avola Siciliano. Questa elegante etichetta rappresenta in modo semplice ed efficace il concetto di corposità di questo vino rosso, grazie anche all’utilizzo della carta in rilievo.

Il logotipo che presenta una rielaborazione grafica del nome del prodotto, deve comunicarne l’identità e la riconoscibilità, così che l’etichetta possa essere distinta fra centinaia di altre etichette, specialmente se si tratta di un vino di alto livello qualitativo. Pertanto oltre a comunicare la provenienza, la grafica dell’etichetta, deve essere così efficace da trasmettere concetti legati all’esperienza stessa del vino, ovvero calore, freschezza, sensualità, morbidezza: in questo senso la scelta di una carta vellutata, per esempio, può essere utile per comunicarci attraverso il tatto e la vista, che possiamo aspettarci di bere un rosso corposo e “vellutato”, mentre una carta chiara perlata con tondini a rilievo, può essere rappresentativa di un bianco frizzante.

Boarding Pass, vino Shiraz , Australia, Premio Packeging Internazionale 2005.

Boarding Pass, vino Shiraz , Australia, Premio Packaging Internazionale 2005. Questa originalissima etichetta indica in modo concettuale, astratto e divertente, l’identità e l’origine del prodotto. L’effetto è assicurato: Impossibile dimenticarlo!

Le informazioni visive passano attraverso i sensi e una buona grafica è studiata per farci elaborare correttamente i dati che riceviamo dall’immagine. Questo perché esiste una relazione tra colori-forme e gusto, ma come si trasmette? Secondo studi percettivi condotti in ambito di infografica, la vista avvia processi di elaborazione simultanei e velocissimi, molto più dell’udito e dell’olfatto e quindi, se il concept grafico è accattivante e completo, l’utente assocerà al prodotto un’esperienza positiva, a patto che sia anche veritiera ovviamente.

In ambito di Packaging e Visual Design, infine, la progettazione di etichette deve essere affidata a  grafici professionisti che siano in grado di comunicare l’identità del prodotto ma anche stimolare l’interesse dell’utente trasmettendo valori, identità, gusto, storia, sensazioni, concetti, emozioni. Sicuramente le regole e gli accorgimenti per “sedurre” attraverso il packaging e la grafica sono innumerevoli e non è possibile catalogarli poiché si tratta di un ambito creativo, in cui però non deve valere solo la visione personale del grafico ma deve essere condivisibile: per citare Woody Allen: “basta che funzioni”!

Immagini da:  Vignaecantina.it /  Adduma.it  /